Con la stoffa di un autentico condottiero e la costante pertinacia di chi persegue un sogno, quella sottile donna dall’ineguagliata competenza, con veemente energia firmò la “vittoria sulle tenebre” del levriero sportivo ed atletico sul nanetto fragile e tremante. Nei secoli fu amato da numerosi Grandi della Storia come: Federico II di Svevia, i Visconti, gli Estensi ed i Medici, Luigi XI°, Carlo VIII° e Carlo IX°, Luigi XIII° ed il Re Sole fino a Federico il Grande di Prussia. Veniva sottoposto ai Soci un progetto di standard che ancora oggi, salvo pochissime modifiche, si può annoverare fra i più puntuali ed esaurienti: ne era la principale artefice la Marchesa Maria Luisa Incontri Lotteringhi della Stufa, la più grande esperta della Razza in tutti i tempi. A testimoniare questa tesi ci sono i numerosi resti rinvenuti in epoca storica nel bacino del Mediterraneo e la conferma arriva soprattutto dal ritrovamento, in Egitto, di uno scheletro che risale all’incirca al 3000 a. C. esso, nelle forme e nelle dimensioni, appare pressoché uguale a quello di un Piccolo Levriero attuale. Fu encomiabile il loro lavoro non solo per il materiale che indirettamente ci consegnarono, ma anche per le esili fonti cui dovettero attingere per fissare i loro prodotti. Piccolo levriero italiano. Croato, CACIB BOB World Dog Show Herning (Danimarca) Campione del Mondo 2010, “ Calcione” 1953). Fu cantato dal celebre poeta francese Alphonse de Lamartine, e descritto in “Madame Bovary” da Flaubert. Considerando la notevole facilitàdi viaggiare e comunicare, si sono incrementate anche le possibilità di scambio fra i diversi allevatori europei, il che ha portato naturalmente all’ampliamento del pool genetico cui attingere, alla maggior produzione di cuccioli ed alla conseguente possibilità di presentarli in esposizione. Per la tutela del risultato qualitativo si richiede un controllo accurato soprattutto per: ENCI - Ente Nazionale della Cinofilia Italiana - V.le Corsica 20, 20137 MILANO - P.IVA 00809980154, segreteria@circolodelpiccololevrieroitaliano.it, http://www.circolodelpiccololevrieroitaliano.it, Siffatte costruzioni generano un conseguente movimento improprio, costituito da passo corto e rigido nonché asfittica spinta del posteriore. Commenti rilasciati dalle società specializzate o dai Kennel Club internazionali. Associarsi al Circolo del Piccolo Levriero Italiano offre molte opportunità: ... (L'ENCI garantisce la spedizione del mensile a chi si associa entro il 31 marzo di ogni anno) Abbonamento gratuito al Bollettino informativo del nostro circolo. Solamente due ne venivano presentati a Torino nel 1902 e addirittura uno, l’anno seguente, ad Udine. Pag. Standard PLI; My Boys; My Girls; Bred by us; ... ENCI SELECTED REPRODUCER Patellar luxation 0/0. Dolicomorfo, il suo tronco sta nel quadrato e le sue forme sebbene in taglia ridotta caratterizzano pienamente le forme di un levriero in miniatura. Elena è un allevatore esperto e responsabile. È il più piccolo dei levrieri ed una delle razze canine più antiche, ben testimoniata da reperti archeologici e fonti letterarie dell'Impero romano Quando nel 1951 arrivò dall’Austria il “Calcione” Komtesse von Gastuna, nacque l’alba della nostra storia moderna. In Italia ci sono una ventina di allevamenti di Piccolo Levriero Italiano che l’Enci riporta sul proprio sito, la maggior parte sono in Lombardia (6), in Lazio (3) e in Toscana (3), i restanti sono sparsi da Nord a Sud in Umbria, Sardegna, Puglia, Piemonte, Campagna, Emilia Romagna e Lazio. PICCOLO LEVRIERO ITALIANO . Piccolo levriero italiano Affettuoso, agile, atletico, socievole e intelligente, il levriero Italiano è una razza di suprema eleganza e grazia. “San Siro” 1950), Antonio de’ Buzzaccarini ( All. La lunghezza della testa può raggiungere il 40% dell'altezza al garrese. Etrurian Velvet CARISMA. Per lo standard di razza vi rimando a “Il Piccolo Levriero Italiano – Commento allo standard FCI” , scritto da Bitte Ahrens, con la collaborazione di Pierluigi Primavera e Marcello Poli Traduzioni di Pierluigi Primavera & Marcello Poli. Uno dei classici cani più antichi d’Italia, allevati principalmente nelle regioni settentrionali della penisola. Il piccolo levriero italiano discende dai levrieri di minor taglia presenti, già nell'antico Egitto presso le Corti Faraoniche. Allevatori di cani Piccolo levriero italiano - Liguria. Adorano il calore e se proprio non volete farli dormire nel vostro letto (loro dormono rigorosamente SOTTO al piumone e stranamente non soffocano mai…), mettete dei plaid di pile o un piumoncino nella loro cesta, loro apprezzeranno … Attraverso la Laconia (Grecia), dove le raffigurazioni in molti vasi e crateri ne danno ampia testimonianza, è giunta in Italia sin da V secolo avanti Cristo, il suo maggior sviluppo risale al Rinascimento, nelle corti dei nobili e non è raro trovarlo rappresentato nei dipinti dei più grandi Maestri italiani e stranieri. Allevamento ufficiale del Piccolo Levriero Italiano, riconosciuto da FCI, ENCI e CPLI. La nascita del Piccolo Levriero Italiano si perde nella notte dei tempi. ENCI e . Il Piccolo Levriero Italiano ha una statura di circa 32-38 cm e non supera gli 5 chilogrammi di peso. Il piccolo levriero italiano discende dai levrieri di minor taglia presenti, già nell'antico Egitto presso le Corti Faraoniche. Allevamento riconosciuto ENCI/FCI. Seleziona la lingua. Era cura del consiglio direttivo del Circolo scegliere i giudici graditi per Speciali e Raduni, il loro numero non era elevato, ma la professionale competenza ce li fa riconoscere ancora oggi come gli ineguagliati Padri della nostra cinofilia. Gradita visita su appuntamento. Dal 2009 è presente in rete con uno specifico sito web che informa sulle conoscenze di base, sui risultati di esposizioni e gare di corse e coursing e ne pubblicizza gli appuntamenti. Proprio nella Grecia di quel periodo, il levriero di Laconia, così come viene descritto da Senofonte nel suo “ Cinegetico “, veniva ampiamente impiegato nelle cacce alla lepre. “Peltrengo” 1930), Paola Cotta Ramusino ( All. STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE SPECIALIZZATA “CIRCOLO DEL PICCOLO LEVRIERO ITALIANO” COSTITUZIONE, PRINCIPI GENERALI, FINALITA’ ASSOCIATIVA, COLLABORAZIONE CON L’ENCI . Aldo Cerletti, Paola Martini, Alberto Lamperti, Nicola Caricaterra fino all’attuale Presidente Agnese Spaziani, hanno messo a disposizione le loro qualitàper guidare il Circolo del Piccolo Levriero Italiano, offrendo garanzie di impegno, serietàe competenza, ciascuno con il proprio stile. Pietro Paolo Condo’ FCI Standard N° 200-pubblicazione del . Piccoli Levrieri Italiani dal 2006. Il carattere: Il Piccolo Levriero Italiano è un cane estremamente legato al proprio amico umano, adora salire in braccio, dare baci appassionati (hanno una mira eccezionale…!). I dati riportati nel grafico possono subire piccole variazioni dovute alla chiusura di pratiche in corso di lavorazione. L'ossatura e le fasce muscolari ben disegnate ed evidenti sottolineano la levrettatura dell'addome. Le esposizioni cinofile, tra l’altro sempre più numerose e meglio distribuite sul territorio nazionale, sono un veicolo per promuovere le razze pure che l’ENCI tutela e questa è un’altra delle ragioni che hanno visto allargarsi il pubblico di estimatori ed appassionati della Razza, assieme ad una cultura cinofila in evoluzione grazie anche alla stampa specializzata, diffusa al grande pubblico per mezzo delle comuni edicole. Il piccolo levriero italiano è un vero e proprio levriero in miniatura, elegante e aggraziato. In ordine cronologico i Sigg. 20022 - CASTANO PRIMO. Il garbo è dato da movimenti aggraziati, rapidi e leggeri e l’eleganza delle forme è frutto di un’ossatura secca ed asciutta nonché di una muscolatura allungata in cui i fasci di muscoli risultino evidenti e disegnati distintamente. Traduzione in italiano a cura del sig. 20023 CERRO MAGGIORE (MI) Regione: LOM. A sostegno di queste affermazioni si rileva quanto segue: 1) L’esistenza del Piccolo Levriero Italiano è documentabile dal 3000 a.C. tramite reperti di varia natura, questo assume la sua importanza, testimoniando la robustezza di un cane millenario le cui caratteristiche psicofisiche ed attitudinali restano pressoché immutate da secoli; 2) La Razza, anche se non tra le più diffuse, è ben fissata attraverso un patrimonio genetico sempre più facile da ampliare, non solo con nuove pratiche veterinarie, ma anche per la maggior facilità di comunicazione sia telematica, per i contatti e le informazioni, che per i trasporti comodi e veloci; 3) La Società specializzata si è impegnata a testare i diversi soggetti per le patologie oculari a carattere ereditario ed allo stato attuale, dopo aver raccolto numerosi dati, può con soddisfazione affermare che i Piccoli Levrieri Italiani ne sono esenti. Proporzioni importanti La sua lunghezza è uguale all’altezza al garrese. Come per il numero anche la qualità ha richiesto tempi di ritocco dilatati, ma, pur con gli ovvi distinguo, è in netta elevazione. L’associazione, senza scopo di lucro, si prefiggeva l’obiettivo, come da Statuto, di tutelare, incrementare e diffondere, migliorandola, la raffinatissima razza italiana le cui lontanissime origini mediterranee risalgono al 3000 a.C. Quel 21 novembre del ’56 (anno in cui la quota annuale di un socio ordinario era fissata in £ 3000) erano presenti in Via Cassia 1402 i primi quindici soci di un sodalizio che, con l’impegno disinteressato degli appassionati cultori, avrebbe percorso, ad oggi, oltre mezzo secolo di cammino, al fianco di una delle razze canine più antiche, più singolari ed esteticamente definite che l’intero panorama cinofilo conosca. Circolo del Piccolo Levriero Italiano. Numericamente in ascesa e qualitativamente in miglioramento costante. Laddove il PLI deve invece mostrare un. Il Club del Levriero è un’Associazione legalmente costituita tra cinofili proprietari di soggetti iscritti al libro genealogico che si occupa, ai fini del miglioramento genetico delle popolazioni, dello studio, della valorizzazione dell'incremento e dell'utilizzo di un gruppo di razze similari. Stesso principio si adotterà per accertare anche le patologie più comuni, laddove ciò fosse scientificamente verificabile. Italian Greyhound; latino Vertragus) è una razza canina di origine italiana riconosciuta dalla FCI (Standard N. 200, Gruppo 10, Sezione 3). Il piccolo levriero italiano discende dai levrieri di minor taglia presenti, già nell'antico Egitto presso le Corti Faraoniche. Tel. La razza del Piccolo Levriero Italiano è riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, è inserita nella sezione dei levrieri a pelo corto. ART. Alcune razze di Levrieri sono più semplici di altre (ad esempio il Piccolo Levriero Italiano, cane molto dolce e facile da addestrare), ma in generale si tratta di cani con un carattere fiero, che non esitano a disobbedire ai proprietari che non dimostrano di meritare la loro stima più assoluta. Email. Allevamento e vendita cuccioli cani di razza Piccolo levriero italiano - Liguria. Dunque arti lunghi e asciutti, torace stretto e ben disceso, coda lunga e sottile e piede scarno, addome retratto e pelle sottile ben aderente con pelo setoso privo di sottopelo, contribuiscono grandemente alla qualità del soggetto ed alla sua tipicità. 1 Vanto della nostra cinofilia assieme alle più antiche e nobili Razze Italiane. Archives. DOB: 24/01/2015. c/o Goldoni Dorella, Via Cappuccini 67. Altri specialisti invece ritengono che l'incrocio con i terrier non si sia mai verificato. Il Circolo gestisce, inoltre, almeno sei fra Speciali e Raduni, in un anno, valevoli per la proclamazione del Campionato italiano, nominando per di più, una volta l’anno, un Campione Sociale rispettivamente per maschi e femmine. Circolo del Piccolo Levriero Italiano. Si tratta di una razza molto antica, già presente nelle corti faraoniche dell’antico Egitto. Grande importanza riveste il tratto raffinato dell’intera silhouette in cui l’accuratezza dei contorni esalta la sagoma sinuosa e la levrettatura dell’addome. Anche se la caccia presso i Romani fu introdotta piuttosto tardi, uno dei primi appassionati fu infatti, all’incirca nel II°secolo a.C., Publio Scipione Emiliano, tuttavia proprio di Piccoli Levrieri parlano Ovidio, Orazio, Plinio, Claudiano e Virgilio. ADELCHI. Quella prima fattrice segna l’avvio dell’allevamento forse più conosciuto al mondo nella storia della Razza. Attraverso il loro lavoro è passato il lavoro di tutti gli allevatori e i Soci che si sono prodigati per conservare e consolidare una preziosissima razza italiana che non ha mai potuto vantare altissimi numeri, ma che sempre punta alla migliore qualità. Anche presso gli Etruschi, popolo di grande ed avanzata civiltà, i piccoli veltri erano maestri nella caccia e li troviamo rappresentati ai piedi di alcuni monumenti funebri. Lupavaro: Allevamento del PICCOLO LEVRIERO ITALIANO. ORIGINE: Italia . Dal 1991 il Circolo ha istituito un trofeo annuale, Trofeo della Stufa, per il soggetto che somma i più alti punteggi in esposizione, cura un bollettino informativo a diffusione semestrale che raccoglie articoli di veterinari ed allevatori, suggerimenti ed interventi dei Soci, fotografie, disegni e quant’altro sia frutto del coinvolgimento dei soci. Negli anni si è promossa l’attivitàsportiva di questi cani, attraverso una rete capillare di centri per l’addestramento al coursing e racing, con risultati che ci vedono piazzati a livello europeo e mondiale, è aumentato notevolmente il numero degli allevamenti riconosciuti ENCI o ancora amatoriali ed i cuccioli attualmente registrati al nostro Libro Origini oscilla ormai tra i duecentocinquanta ed i trecento in un anno (erano 27 nel 1982). Fax NON PRESENTE. Assi cranio facciali paralleli, occhi grandi, scuri e tondeggianti, orecchie a tetto attaccate alte ed un cesello minuziosamente rifinito, conferiscono alla testa una caratteristica nota di elevatezza. Lupavaro: Allevamento amatoriale cani di razza PICCOLO LEVRIERO ITALIANO. In un lento ma inesorabile crescendo, si è dunque passati dal rischio d’estinzione, ad essere, per numero, la seconda razza più rappresentata del gruppo X; 5) La qualità morfo-strutturale media della Razza è in miglioramento. Indirizzo. punto di incontro degli allevatori di cani di razza Piccolo levriero italiano. Lingua . I cani del suo allevamento diventano spesso i vincitori in tutto il mondo. Ciò ci permette di asserire che già dall’Età del Bronzo erano presenti sul nostro territorio levrieri di piccola taglia. google_ad_height = 250; pastore scozzese / rough collie / collie / lassie Vendita Cuccioli di Collie : allevamento per la selezione del cane da pastore scozzese a pelo lungo rende da subito disponibili bellissimi cuccioli fulvi con pedigree ente nazionale cinofilia italiana - federazione cinofila internazionale. Dovevano dunque attendere almeno il secondo dopoguerra per vedere orgogliosamente rialzarsi il capo chino della nostra e di tutte le altre razze, fiaccate dalla più immane tragedia che l’Umanità ricordi. Vigore dunque mai disgiunto da inconfondibile classe innata. Sportivo e sano, non rinnega però la sua tendenza ad amare agi e luoghi confortevoli e generalmente attrae un pubblico dal raffinato gusto estetico. Su incarico dell’ENCI, Marzo 2018 Allevamento ufficiale del Piccolo Levriero Italiano, riconosciuto da FCI, ENCI e CPLI. Il “ Circolo del Levriere Italiano “.....che poi prese il nome attuale di “ Circolo del Piccolo Levriero Italiano “ nasceva a Roma, sotto l’egida dell’ENCI, il 21 novembre del 1956. Molte delle comuni patologie ereditarie che colpiscono più diffusamente alcune razze canine appaiono, allo stato, lontane dai Piccoli Levrieri Italiani che sono cani longevi in cui accoppiamento naturale, cicli estrali, parto e cura della prole non presentano difficoltà, salvo rarissime eccezioni. Elenco degli allevamenti cinofili professionali e amatoriali e dei centri di selezione della razza Piccolo levriero italiano - Liguria in Italia. Rivisto da . Allevamento del Barone Rampante di Dorella Goldoni Piccolo Levriero Italiano ... Giovane Promessa ENCI, Ch. 335-1412807. 13.11.2015 – in vigore dal 1 gennaio 2016. CH. Allevamento riconosciuto ENCI/FCI. ufficiale Inglese. Il piccolo levriero italiano (en. Così come la spiccata sessualità dei maschi non richiede monte artificiali; 4) Da un punto di vista numerico il PLI non ha avuto rischiosi repentini balzi in avanti, ma è andato costantemente crescendo nei numeri tanto da passare, dai 25 soggetti mediamente registrati negli anni Ottanta del Novecento, agli attuali 288 iscritti nel 2013. L’aspetto generale del Piccolo Levriero Italiano deve dare l’impressione di grazia, distinzione e garbo unite ad un buon tono muscolare ed un fisico asciutto. È classificato nella categoria dolicomorfo. E quando, nel 1958, la Marchesa Lotteringhi della Stufa fu nominata Presidente del Circolo, le sorti e la fama dei Piccoli Levrieri Italiani, del “Calcione” e del Circolo stesso presero a legarsi inscindibilmente l’una all’altra, per circa trent’anni. Vedi tutti gli allevatori con AFFISSO di questa razza, Vedi i riproduttori selezionati di questa razza, ENCI - Ente Nazionale della Cinofilia Italiana - V.le Corsica 20, 20137 MILANO - P.IVA 00809980154. La cinofilia nazionale di allora non poteva certo vantare i grandi numeri di quella odierna, ma era animata da autentico entusiasmo, tanto che a quelle preziose figure si deve ancora oggi rispetto e riconoscenza. Sono sufficienti i loro nomi per rivedere i Giganti che hanno fatto la storia italiana: il professor Solaro, il dottor Cajelli, il conte Brasavola, i dottori Pesce e Granata. Prototipo di raffinatezza ed eleganza Può essere considerato un modello di grazia e distinzione. INDIRIZZO. Per monitorare l’andamento del Piccolo Levriero Italiano e lo stato di salute del suo allevamento, i Soci si impegnavano a relazionare periodicamente sul proprio operato, come risulta al punto 4 del verbale d’Assemblea del 28 febbraio 1957. Attraverso la Laconia (Grecia), dove le raffigurazioni in molti vasi e crateri ne danno ampia testimonianza, è giunta in Italia sin da V secolo avanti Cristo, il suo maggior sviluppo risale al Rinascimento, nelle corti dei nobili e non è raro trovarlo rappresentato nei dipinti dei più grandi Maestri … Oggi è un compagno di vita estremamente devoto ed adattabile, dal fare tenero ed allo stesso tempo esuberante, bisognoso di contatto fisico e di modi gentili. Allevamento cani di razza Piccolo Levriero Italiano riconosciuto ENCI-FCI Cuccioli disponibili o su prenotazione. Con la Sua scomparsa, nel 1990, si chiudeva un Grande capitolo della nostra storia, ma grazie all’oneroso impegno e agli sforzi di chi Le è succeduto, il Circolo ha proseguito il suo cammino mantenendo il passo coi tempi. Basti ricordare che erano solo sei i soggetti esposti a Milano e Novara nel 1901 (cani nati tra il 1892 e il 1900). Il “Circolo del Levriere Italiano”, che poi prese il nome attuale di “Circolo del Piccolo Levriero Italiano” nasceva a Roma, sotto l’egida dell’ENCI, il 21 novembre del 1956. Si dovrà giungere al 1923 per cominciare ad ampliare il nostro parco cani con le prime importazioni di “Peltrengo”, allevamento all’avanguardia per larghezza di vedute e qualitàdei soggetti prodotti, senza dimenticare il grande lavoro del Conte Emilio Cavallini che a Solcio di Lesa allevava la Razza con grande impegno già da diversi anni. Piccoli Levrieri Italiani dal 2006. CIRCOLO DEL PICCOLO LEVRIERO ITALIANO. “Rocca Petrella” 1955), Elena e Maria Davico di Fruttengo ( All. Attraverso la Laconia (Grecia), dove le raffigurazioni in molti vasi e crateri ne danno ampia testimonianza, è giunta in Italia sin da V secolo avanti … Il Piccolo Levriero Italiano, spesso citato anche con l’abbreviativo “PLI”, è il rappresentante più piccolo del gruppo 10, cioè il gruppo dei levrieri. Ne abbiamo memorabili ritratti dei più grandi pittori della Storia antica in Europa, ma citiamo per tutti solo gli italiani Giotto, il Sassetta e i Tiepolo, fino ai più moderni Batoni e Boldini, senza dimenticare una memorabile statua attribuita a Benvenuto Cellini. Dal 2006 è la proprietaria dell’allevamento del Piccolo Levriero Italiano “Giardini dello Zar”. Il Suo rigore e la sua risolutezza hanno guidato il trasferimento della Razza dal nono Gruppo della “Compagnia” al decimo dei “Levrieri”, come di diritto. Settembre 2017 Giugno 2017 Maggio 2017 Febbraio 2017 Gennaio 2017 Dicembre 2016 Novembre 2016 Ottobre 2016 Agosto 2016 Luglio 2016 Giugno 2016 Maggio 2016 Aprile 2016 Marzo 2016 Febbraio 2016 Gennaio 2016 Dicembre 2015 Ottobre 2015 Comportamento e carattere Vivace , affettuoso, docile. Le sue prime tracce preistoriche rinvenute in Italia, precisamente nelle vicinanze del lago di Varese e intorno a Pavia, mostrano quanto il cane fossile classificato come “ canis familiaris intermedius levriere “, seppure leggermente più grande, corrispondesse al nostro attuale compagno. È forse arduo, per noi oggi, anche solamente immaginare le difficilissime condizioni in cui furono costretti ad operare gli appassionati dell’epoca, in questa sorta di preistoria delle razze riconosciute. Nel 1926-27 ben quarantacinque Piccoli Levrieri vengono iscritti al Libro Genealogico dell’allora Kennel Club Italiano (oggi ENCI), di cui diciassette importati e ventotto nati in Italia. La lunghezza del muso è uguale alla metà della lunghezza della testa. punto di incontro degli allevatori di cani di razza Piccolo levriero italiano. Allevamento amatoriale del Piccolo Levriero Italiano riconosciuto ENCI e FCI . La sua corporatura è solida, la lunghezza è uguale alla sua altezza e di forma squadrata ; il garrese è ben marcato con il dorso rettilineo, molto robusto con la groppa potente, massiccia e ampia. Numerosissimi campioni. Socio allevatore ENCI. RAZZE ALLEVATE Lombardia. Probabilmente è stato aggiunto anche il Greyhound, in quanto il Piccolo Levriero Italiano non avrebbe potuto dare origine ad una razza di taglia superiore alla sua unito soltanto ai terrier. Nello Standard del levriero le proporzioni sono importanti: la lunghezza deve essere uguale all'altezza al garrese. Nell’antica Grecia i veltri di Laconia erano ben considerati anche per un’utile quanto bizzarra funzione: si credeva infatti che potessero accertare quanto un decesso fosse reale o solo apparente. Etrurian Velvet - Allevamento del Piccolo Levriero Italiano. “Salabò” 1950), Irmgard Bianchi Muller ( All. Enci Winner 2018 - DOM - Best of Best 16 aprile 2019 MONTICHIARI2019 - SAB13 - Best in Show “Solcio”1950) e Maria Luisa Incontri Lotteringhi della Stufa ( All. TRADUZIONE: Mrs. Peggy Davis. Renée Sporre-Willes. VIA TORTUOSO, 13. Home; News; My IGS. “ Selvazzano” 1951), Celestino Frigerio ( All. All’unanimitàe per acclamazione veniva eletto quel giorno Presidente del Circolo, il Prof. Roberto Papini ed il consulente tecnico nella persona del conte Brasavola de’ Massa. Dobbiamo all’intransigente fermezza, talvolta impopolare, di quella donna altera e tenace, le grandi battaglie sulla statura, l’andatura e l’unicolore. Standard FCI Standard N° 200 – pubblicazione del 17.12.2015 – in vigore dal 1 gennaio 2016 – PICCOLO LEVRIERO ITALIANO Contatti. Il Piccolo Levriero Italiano è una Razza antichissima, ben consolidata e sostanzialmente sana. Fu inoltre il grande esteta Petronius che nel suo Satirycon mise attorno alla mensa nel banchetto di Trimalcione, allegre figure di piccoli levrieri. Etrurian Velvet - Allevamento cani di razza Piccolo Levriero Italiano. Elena è giudice “all rounder” ENCI -FCI. Liguria, provincia di Imperia, comune di Sanremo. Allevamento del Barone Rampante di Dorella Goldoni Piccolo Levriero Italiano. Il Piccolo Levriero Italiano ha un’altezza di circa 32-38 cm al garrese per un peso di 5 kg. È per il piacere di un doveroso omaggio che si vuole ricordarli tutti, uno a uno: Giulia Ajò Montecuccoli degli Erri (All. “Il Piccolo Levriero Italiano ha, nella discendenza di razza pura, i suoi innumerevoli quarti di nobiltà e la coerenza inattaccabile alle proprie qualità: bellezza, prestezza, dolcezza ma anche coraggio e intelligenza” M.L.Incontri L’apparenza generale è quella di un atleta gentile, nevrile e raffinato, in cui ogni dettaglio sottolinei grande definizione delle linee, conferendo all’insieme un’impronta di nobiltà e prestanza da sportivo. Le sue origini sono davvero antiche e il suo passato avvincente: è un cane che è arrivato in Italia durante l’ epoca romana, partendo dall’antico Egitto. Piccolo Levriero Italiano: allevamento.

Adamo Ed Eva O Uomini Primitivi, Attori Goonies Adesso, Canzoni Festa Delle Donne, Unimi Test Professioni Sanitarie 2020, Paesi Vicino A Parma, Toyota Yaris 2020 Italia, Che Cos'è Il Fair Play, Organizzazione Stato Italiano Schema, Mercato Porto Recanati, Pulli Inseparabili Alimentazione, Tattoo Papavero Caviglia, Vichinghi In Inghilterra, Mercatino A Mirano Oggi,