Meloni vola ma le manca classe dirigente, Usa. Aspira ad essere un hub non conformista, un approdo libero nel quale raccogliere pensieri e parole e dove donne e uomini in marcia possono fermarsi a discutere insieme di politica, ecologia, musica, film, calcio, calci, pugni e rivoluzione. Quello che subito colpisce di Santo Pelliccia, classe 192 nativo di Casalnuovo di. Il Leone Originario della Campania, classe 1923 nel ’40 si arruola nel Regio Esercito. Santo Pelliccia narra la sua esperienza nella Divisione Folgore. Oltre 200 pagine di umanità, eroismo, valore basate sulle memorie di uno dei più attivi Leoni della Folgore recentemente scomaprso, Santo Pelliccia… “All’orizzonte di quell’oceano ci sarebbe stata sempre un’altra isola, per riparsi durante un tifone, o per riposarsi e amare”. danielemoretto@libero.it. Inquadrato nel IV Battaglione viene inviato per un breve periodo a Viterbo. A spiazzare gli inglesi, precisa Pelliccia, fu il loro modo di combattere basato sulla divisione e sulla sorpresa infatti, mentre i primi erano convinti di dover far fronte ad una guerra di trincea, i paracadutisti, giacevano sparsi nel terreno nascosti nelle buche scavate dagli stessi nella sabbia, dove attendevano pazientemente il passaggio del nemico per poi attaccarlo di sorpresa alle spalle. Santo Pelliccia … Santo Pelliccia é un uomo, ma soprattutto un eroe di una tempra eccezionale. Santo faceva ancora caparbiamente parte di una sempre più esigua pattuglia di paracadutisti che onorarono il nostro paese con le armi in pugno durante la seconda guerra mondiale. Condotti al “campo 309” ad attenderli però, oltre ai soldati addetti alla loro sorveglianza, trovarono schierata una rappresentanza delle truppe britanniche che rese loro “l’onore delle armi”. Identitaria. Antonio Pelliccia (Santa Maria Capua Vetere, 1º gennaio 1921 – Roma, 24 novembre 2016) è stato un generale, aviatore, storico e scrittore italiano. Questo sito utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. ... Santo Pelliccia, scomparso un anno fa all’età di 95 anni. Dino Campana, i Canti Orfici e l’amore per Sibilla Aleramo, Segnalibro. I soldati di Sua Maestà, su di una linea di soli 13 km., avevano schierato contro di loro una potenza di fuoco impressionante composta da: la 7° divisione corazzata “Royal Tanks” con oltre 400 carri armati, la 44° divisione “Yorkshir” con circa 300 pezzi di artiglieria, la 50° divisione “topi del deserto”, la divisione “Francia libera” integrata da due reggimenti della Legione Straniera, la divisione d’assalto “Grecia libera”, un battaglione di truppe neo-zelandesi ed uno di militari australiani. Santo Pelliccia era l’idolo dei Paracadutisti in congedo ed in servizio. Arruolato ancora diciassettenne, grazie al permesso del padre, Santo si reca alla scuola di Tarquinia per un primo addestramento. Alcuni, come lui, … ALLA RICERCA DEI RELITTI PERDUTI La mia croce”. Giampiero Rubei, animatore del jazz romano e patriota, L’intervista. Per tutta la vita ha tenuto vivo il ricordo di quegli eroi Giannino della Frattina - Mar, 03/09/2019 - 18:32 Così il Covid ha reso spettrale il concerto di Capodanno a Vienna, Cancel culture: l’abbaglio della Generazione Z contro il film cult Grease, Aby Warburg, il pioniere dell'”immaginario” che amava il Rinascimento italiano, CulturaIdentità torna in edicola venerdì 8 gennaio con un numero dedicato a Dante, Il ritratto. Nel 2016, grazie all’interessamento dell’UTTAT di Nettuno, il Prof. Alberto Sulpizi ha curato la stampa delle memorie del Paracadutista reduce di El Alamein Santo Pelliccia, da anni residente sul territorio e … E quel grado Santo Pelliccia oggi lo vorrebbe ancora perché conquistato sul campo. Due gocce nel mare per un uomo del suo valore; speriamo che qualcuno, “tra le alte sfere”, venga informato di questo e voglia finalmente occuparsene. Racconta che non c'erano trincee ma solo buche perchè non erano in numero sufficiente per scavare trincee. Nemico che resta talmente impressionato da quella resistenza, disperata ed eroica, da concedere l’onore delle armi ai paracadutisti italiani. I racconti di El Alamein del Para’ Santo Pelliccia - Duration: 2:52. frankye69 14,604 views. Santo Pelliccia - El Alamein - L'onore delle armi ai "Leoni della Folgore". DOCUMENTI & TESTIMONIANZE HOME Sempre presente in divisa alle cerimonie dello Sbarco era un uomo arguto, intelligente e nonostante l’età davvero instancabile. SANTO PELLICCIA avrebbe compiuto 96 anni il 16 ottobre. Me lo presentò due anni fà Simone … Gabriele d’Annunzio il vate, l'”uomo d’arme”, lo scrittore, Addio a Don Ennio Innocenti, voce cattolica tradizionalista di RadioRai, Cultura (di P. Isotta). Santo Pelliccia, classe 1924, faceva parte del IV Battaglione Paracadutisti della Divisione “Folgore”, era uno dei soldati più giovani, si arruolò infatti come volontario a poco più di 17 anni nell’Esercito, … Il Ministro ha preso parte alla cerimonia funebre che si è … Ma altri se ne sono andati nel 2018 e negli anni … Un altro folgorino, un altro combattente di El Alamein ci ha lasciato. Quello che subito colpisce di Santo Pelliccia… SANTO PELLICCIA Al compimento del suo 95°Compleanno ha deciso di scrivere un libro sulla sua Vita. “Un altro pezzetto della nostra Storia vola via. quattro chiacchiere sul deserto del Sahara, scrivetemi: A Santo Pelliccia, il suo paese di Simone Borri Aveva neanche 17 anni il 10 giugno 1940 Santo Pelliccia , quando Mussolini dichiarò l’entrata dell’ Italia nella Seconda Guerra Mondiale e lui, come molti altri … Addio a Santo Pelliccia, paracadutista della Folgore nella Seconda Guerra Mondiale, noto reduce di El Alamein. Alain de Benoist: “Elezioni Usa: non c’è stata nessuna onda democratica pro Biden”, Destre. Residente a Nettuno, Santo si è spento dopo il ricovero dovuto ad un malore. EL ALAMEIN, SABBIA D'INTORNO ROCCIA NEL CUORE. Santo, sopravvissuto ad E… Santo Pelliccia - El Alamein - L'onore delle armi ai "Leoni della Folgore". Uomini di altri tempi.Grandioso.Dovrebbe essere dedicata una strada a questo eroe. Barbadillo è un laboratorio di idee nel mare del web che, a differenza d’altri, non naviga a vista. Dopo quattro anni di prigionia, i circa 1.400 superstiti fecero ritorno alle loro case. Oggi per il mondo del paracadutismo militare e tutto ciò che gravita intorno alla B.ta “Folgore” è un giorno veramente molto … Alla fine della guerra si arruolò nella Polizia di Stato. ’assolata pianura del deserto egiziano, in prossimità di una località chiamata El Alamein, è attraversata da una stretta strada che sembra non portare da nessuna parte fintanto che non si incontra una piccola stele bianca dove è impressa la frase: “mancò la fortuna non il valore”. Dopo aver ricoperto numerosi incarichi in seno all' Aeronautica Militare Italiana ed in ambito NATO, e diventato autore di numerosi libri di storia a … Addio a Santo Pelliccia, paracadutista della Folgore nella Seconda Guerra Mondiale, noto reduce di El Alamein. Aveva neanche 17 anni il 10 giugno 1940 Santo Pelliccia, quando Mussolini dichiarò l’entrata dell’Italia nella Seconda Guerra Mondiale e lui, come molti altri giovani, andò subito dopo a presentarsi volontario per il Regio Esercito che si stava mobilitando. A 69 anni guiderà il Nantes. Torna “Tempo di uccidere” per Adelphi. Santo Pelliccia, anni 96, reduce di El Alamein , ha compiuto l'ultimo lancio. Una volta fatti prigionieri dagli inglesi, Santo è rimasto in campo di prigionia per tre anni e mezzo. Inquadrato nel … Il veterano Santo Pelliccia E’ scomparso questa mattina, all’età di 95 anni Santo Pelliccia, paracadutista e reduce della Folgore che avrebbe compiuto 96 anni il prossimo 16 ottobre. Uno di questi reduci, dal 1949, risiede a Nettuno, dove noi l’abbiamo incontrato. Tarchi: “In un colpo solo eliminato Trump e legittimati gli avversari”, Nasce Stellantis: le mani francesi sulla Fca e l’automotive italiano che sbiadisce, Giornale di Bordo. Dopo essere tornato in patria, Pelliccia, croce di guerra, è entrato in Polizia dove ha prestato servizio sino al 1983. E' sempre con tanta ammirazione che rivedo e stò ad ascoltare l'amico Santo Pelliccia,uno dei Leoni di El Alamein, della 10^ Compagnia/2°Btl./187° Reggimento "Folgore". Nell’occasione, l’allora Primo Ministro inglese Winston Churchill ebbe a dire di loro: “dobbiamo inchinarci davanti ai leoni della Folgore”. LETTURE CONSIGLIATE DALLE MEMORIE DI SANTO PELLICCIA, DIVISIONE FOLGORE. E’ vegliato dai parà del 185° Reggimento Paracadutisti il leone di El Alamein. Si terranno domani al Celio di Roma alle ore 12 i funerali di II Guerra Mondiale, oggi a Roma i funerali di Santo Pelliccia, eroe di Al Alamein di Redazione pubblicato il 3 Settembre 2019 Nessun commento Si sono tenuti, questa mattina, a Roma i funerali di Santo Pelliccia, reduce della Seconda Guerra Mondiale, scomparso, nei giorni scorsi, all’età di 95 anni. Il Leone Originario della Campania, classe 1923 nel ’40 si arruola nel Regio Esercito. Dopo quattro anni di prigionia, i circa 1.400 superstiti fecero ritorno alle loro case. Santo Pelliccia era uno dei 300 superstiti della battaglia. Nettuno ospita uno dei reduci di El Alamein. Addio a Le Pen in Europa e a stop al progetto Sud, la Lega si ricolloca? È il messaggio, apparso su Facebook, con il quale gli amici hanno voluto comunicare la dipartita di Sante Santo Pelliccia, paracadutista della Folgore nella Seconda Guerra Mondiale, leone di El Alamein nella mattinata di sabato 31 agosto è andato avanti. Lui, ricorda il reduce, come tutti i suoi commilitoni, erano soldati con le “stellette” e non con i “fasci di combattimento” sul bavero e come tali tenuti ad obbedire agli ordini malgrado questo, prosegue Pelliccia, dalla storia sono stati sempre trattati come se fossero appartenuti ai secondi e per questo ignorati, non lo dice tanto per loro che sono tornati ma per tutti gli altri che ad El Alamein hanno perso la vita come quelli dell'11a compagnia - continua, lasciando trasparire non poca emozione -, completamente annientata senza tuttavia aver receduto di un passo. Quello che subito colpisce di Santo Pelliccia, classe 1923, nativo di Casalnuovo di Napoli, malgrado l’età avanzata, è il suo sguardo fiero, profondo e penetrante, il suo fisico ancora asciutto e scattante, perfettamente abbronzato, e la sua mente lucida e presente che tutto perfettamente ricorda. Una forza d’urto composta da circa 65.000 uomini, ovvero quasi un quarto dell’intera VIII Armata Britannica presente in Africa al comando del Maresciallo Montgomery alla quale, come se ciò non bastasse, dovevano aggiungersi le forze aree della RAF. Due anni passati al fianco di Santo Pelliccia per ricostruire la sua vicenda umana, inserirla in una narrazione unica, confrontarla e supportarla con fonti bibliografiche e archivistiche dell’Ufficio dello … Pochi possono raccontarlo meglio di Santo Pelliccia, reduce della battaglia. Nel 2016, grazie all’interessamento dell’UTTAT di Nettuno, il Prof. Alberto Sulpizi ha curato la stampa delle memorie del Paracadutista reduce di El Alamein Santo Pelliccia, da anni residente sul territorio e … La sua vicenda, di Uomo e Soldato, è stata narrata nel docu-film Il ragazzo della Folgore. Destinato al fronte africano, partecipa alla Seconda Battaglia di El Alamein (23 ottobre – 5 novembre 1942), località egiziana del Sahara occidentale, distante circa 100 km da Alessandria d’Egitto. Il Leone della Folgore proprio oggi, ottobre, compie anni. Santo Pelliccia, Classe 1923 originario di Castelnuovo di Napoli, si arruolò come volontario a poco più di Dopo poco più di tre mesi di aspri combattimenti, durante i quali gli attacchi delle forze inglesi vennero puntualmente respinti, “i ragazzi della Folgore” sopravissuti, ormai privi di rifornimenti, munizioni e viveri, tentarono ancora un disperato ripiegamento prima di venire fatti infine prigionieri. I racconti di El Alamein del Para’ Santo Pelliccia - Duration: 2:52. frankye69 14,604 views. Fra i diktat di Ichino e le stravaganze di Neflix. SANTO PELLICCIA Al compimento del suo 95°Compleanno ha deciso di scrivere un libro sulla sua Vita. Tra cabin, cabane e rifugi, tutte le migliori micro case che abbiamo visto nel 2020. Una cerimonia breve ma sentita per uno degli ultimi reduci della seconda guerra mondiale che, a cento anni, possono raccontare ancora lucidamente le storie di quel tempo. Il suo il più recente lancio da paracadutista é stato nel 2012, per il suo compleanno: festeggiava i suoi 89 anni. Il Ministro ha preso parte alla cerimonia funebre che si è tenuta al Celio oggi alle 12. Santo Pelliccia, 95 anni, è stato uno degli ultimi testimoni della battaglia simbolo della “Folgore” ed evento iconico della Storia militare della Seconda Guerra Mondiale. Dopo la fine della guerra si arruolò nella … Aveva 95 anni. Con queste parole il Ministro Elisabetta trenta ha ricordato il reduce di Nettuno Santo Pelliccia, scomparso il 31 agosto all’età di 95 anni. Fino all'armistizio dell'8 settembre gli italiani erano prigionieri, poi sono rimasti come cooperanti fino alla fine della guerra. *** La comunità nettunese è in lutto per la scomparsa di Santo Pelliccia … A cura di: Tito Peccia - 16/09/2007, QATTARA HOME PAGE E’ scomparso questa mattina, all’età di 95 anni Santo Pelliccia, paracadutista e reduce della Folgore che avrebbe compiuto 96 anni il prossimo 16 ottobre. FOTO STORICHE & RARE Dopo la guerra e una lunga prigionia Santo Pelliccia prosegue a servire il Paese con l’uniforme della Polizia di Stato fino al congedo, nel 1983. LE MILLE E UNA FAVOLA Prefazione del Generale Rodolofo Sganga. E’ scomparso questa mattina, all’età di 95 anni Santo Pelliccia, paracadutista e reduce della Folgore che avrebbe compiuto 96 anni il prossimo 16 ottobre. Allora, si capisce che quella è la strada che porta al Sacrario eretto in memoria degli oltre 4.000 soldati italiani ivi caduti, nell’ottobre del 1942, durante una furiosa battaglia dove trovarono sì la morte ma dove soprattutto si coprirono di gloria: quei soldati erano “i ragazzi della Folgore”. Sul Fronte egiziano era incorporato nella X compagnia, IV Battaglione – 187mo Reggimento. Farà il suo dovere fino alla fine, con numerose perdite, arrendendosi solo due giorni dopo la battaglia e inseguito alla distruzione delle armi per evitare che esse cadano nelle mani del nemico. Santo faceva ancora caparbiamente parte di una sempre più esigua pattuglia di paracadutisti che onorarono il nostro paese con le armi in pugno durante la seconda guerra mondiale. NETTUNO. Il Leone Originario … Il 4° battaglione paracadutisti, composto da 5400 uomini al comando del Maggiore Alberto Bechi Luserna, medaglia d’oro al valor militare, aveva lasciato l’Italia nel luglio dello stesso anno inizialmente, per essere impiegato si pensava nella presa di Malta poi, in quella di Tobruk alla fine, si trovò dispiegato a baluardo della cosiddetta “terra di nessuno” per l’appunto nel deserto egiziano, interposto così tra l’esercito inglese e le retrovie italiane. "Sono anni che scrivo a ministri e presidenti, ma nessuno si è mai ricordato di questo". Il leone Santo Pelliccia ha incarnato l’essere Paracadutista, l’essenza del Soldato” scrive sul suo profilo il Generale Rodolfo Sganga, Comandante della Brigata Folgore. (di M. Veneziani). Dopo la fine della guerra si arruolò nella Polizia di Stato. SANTO PELLICCIA - UN REDUCE Santo ha fatto la battaglia di El Alamein. Antonio Pelliccia (Santa Maria Capua Vetere, 1º gennaio 1921 – Roma, 24 novembre 2016) è stato un generale, aviatore, storico e scrittore italiano.Dopo aver ricoperto numerosi incarichi in seno … Però Muccioli era un Uomo, Quando Flaiano batté Moravia allo Strega. Una volta fatti prigionieri dagli inglesi, Santo è rimasto in campo di prigionia per tre anni … Ora, vedovo e nonno di un nipote di oltre 30 anni, ha solo due crucci: quello che il Ministero della Difesa, malgrado le numerose richieste inoltrate, gli riconosca finalmente il grado di Maresciallo che gli compete e quello di poter riavere la Medaglia d’Argento al Merito di Servizio ottenuta in Polizia che gli è stata rubata. Si tratta di Cesare Mussoni, classe 1920, che ha seguito – nell’ordine – Mario Guerra, Pasquale Fazio e Santo Pelliccia, solo considerando questo 2019. Santo ha fatto la battaglia di El Alamein. Una tattica nuova quindi alla quale i britannici non erano abituati e che sino alla fine di tutte le scorte dette i suoi frutti, gli inglesi infatti, fino ad allora, non riuscirono mai a sfondare la linea dei “ragazzi della Folgore”. Goikoetxea: “Il fallo su Maradona? Oggi per il mondo del paracadutismo militare e tutto ciò che gravita intorno alla B.ta “Folgore” è un giorno veramente molto triste“. Un uomo di piccola statura con la sua leggendaria divisa coloniale da deserto, che raccontava di aver partecipato ad una delle più sanguinose e cruente battaglie, che cambiarono il corso della storia, al cui termine persino Churchill disse che ci si doveva inchinare a quelli che erano stati i Leoni della Folgore, che nei loro stracci e senza munizioni avevano tenuti in scacco le forze corazzate inglesi. Santo Pelliccia, 95 anni, è stato uno degli ultimi testimoni della battaglia simbolo della “Folgore” ed evento iconico della Storia militare della Seconda Guerra Mondiale. 1.5K likes. Racconta che non c'erano trincee ma solo buche perchè non erano in numero sufficiente per scavare trincee. E’ morto ieri all’età di 95 anni, dopo che era stato ricoverato in ospedale per un malanno. Con queste parole il Ministro Elisabetta trenta ha ricordato il reduce di Nettuno Santo Pelliccia, scomparso il 31 agosto all’età di 95 anni. Santo Pelliccia narra la sua esperienza nella Divisione Folgore. NETTUNO. Dopo la fine della guerra si arruolò nella Polizia di Stato. La 185° Divisione “Folgore” è qui schierata, inquadrata nel X Corpo d’Armata Italiano (3 i Corpi d’Armata Italiani più l’Afrika Korp) e sin dall’inizio dello scontro è chiamata a sostenere l’onda d’urto delle divisioni corazzate britanniche. Supera le selezioni per la Regia Scuola di Paracadutismo di Tarquinia (dove si addestra anche un altro leone, il livornese Giuseppe Baroletti) e nel 1941 consegue il brevetto di specialità. Alcuni, come lui, sono “andati avanti” in questi anni, in quest’anno stesso, … Da tempo era ricoverato al Policlinico di … Onore al merito. Hugo Pratt. FORSE NON TUTTI SANNO... Arruolato ancora diciassettenne, grazie al permesso del padre, Santo si reca alla scuola di Tarquinia per un primo addestramento. Il Ministro ha preso parte alla cerimonia funebre che si è tenuta al Celio ieri alle 12. Uno di questi reduci, dal 1949, risiede a Nettuno, dove noi l’abbiamo incontrato. UN PARACADUTISTA RACCONTA Se continui nella navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Con queste parole il Ministro Elisabetta trenta ha ricordato il reduce di Nettuno Santo Pelliccia, scomparso il 31 agosto all’età di 95 anni. Fenomenologia dei non conformisti tra Drieu Pound e comunitarismo, La Forza della Poesia. Arruolatosi come volontario a poco più di 17 anni nell’Esercito, prescelto poi per la Regia Scuola di Paracadutismo di Tarquinia, in tutti questi anni dalla fine della guerra, racconta Pelliccia, ha partecipato solo alle manifestazioni ufficiali indette dalla Folgore a Pisa, Livorno e Siena; tutte le altre ha preferito disertarle perché, a suo dire, troppo politicizzate. Se volete fare 1.5K likes. Santo Pelliccia, 95 anni, è stato uno degli ultimi testimoni della battaglia simbolo della “Folgore” ed evento iconico della Storia militare della Seconda Guerra Mondiale. Clicca e condividi l'articoloLutto nel mondo del paracadutismo militare: Santo Pelliccia reduce di El Alamein, che avrebbe compiuto 96 anni il prossimo ottobre, è morto ieri dopo che era stato ricoverato …

Vendere Artigianato Online Senza Partita Iva, Numana Blu Camping, Tattoo Papavero Caviglia, Sandra Collodel Gigi Proietti, Statuine Presepe Fontanini, Cattivissimo Me 2 Film Completo Italiano Gratis Youtube,